Purple Ocean

Purple Ocean è lieta di rispondere a tutte le domande, informazioni o richieste di preventivo per ogni servizio offerto. Ci impegneremo a rispondere nel più breve tempo possibile e concordare un appuntamento presso la nostra sede.

Viale Vincenzo Lancetti 19, 20158 Milano (Italia)
(+39) 02 688 81 29
info@purpleocean.it

Blog & Eventi

2018 Internet Trends – Indagine Kleiner Perkins

Che l’e-commerce sia destinato ad un prospero futuro lo dimostrano i dati anno dopo anno.

In una recente intervista a Roberto Liscia (Presidente Netcomm) rilasciata da businesscommunity.it, emerge che nel nostro Paese la vendita on-line mostra una crescita del 15% (rispetto al 18% dei paesi del mondo) che coinvolge non soltanto i settori tradizionali (fashion, elettronica di consumo, editoria) ma anche nuovi comparti con uno sviluppo di circa il 50% (cosmetica, arredamento, food delivery). Il solo valore degli acquisti on-line nel 2017 ha raggiunto i 23,6 miliardi di euro, con un incremento del 17% rispetto al 2016 (Osservatorio e-commerce B2c – Politecnico di Milano e Netcomm).

Nel panorama europeo l’e-commerce made in Italy pesa circa il 4%, ma l’Osservatorio Netcomm pronostica entro il 2022 un aumento di merci vendute on-line del 18%.

Secondo i Trends 2018 di Mary Meeker diffusi da Kleiner Perkins (Forbes ne ha dedicato un articolo, qui), i social media continuano a essere un enorme driver per le decisioni di acquisto on-line.

Il 55% delle persone acquistano prodotti grazie ai social media che ne favoriscono la conoscenza con campagne marketing mirate, confermandosi come strumenti che incoraggiano l’interazione e il passaparola.

Le vendite e-commerce e l’utilizzo di app legate allo shopping mobile sono un altro trend in forte crescita. Su base annua, Kleiner Perkins sostiene che le sessioni di app per lo shopping mobile siano cresciute del 54%.

L’utilizzo di tecnologie in VR e AR e l’adozione di assistenti vocali (Google Home – Amazon Alexa) a sostegno di un maggiore coinvolgimento dell’utente nel flusso di azioni che lo incoraggiano a concludere un acquisto on-line sono temi che trovano terreno fertile nelle case di produzione che incoraggiano soluzioni innovative e pratiche.

La chiave deve essere la semplicità: dispositivi facili da usare sono strumenti utili e pervasivi. A tale riguardo si menzionano nella ricerca per la messaggistica Telegram, per l’e-commerce Square Cash, per i Media Spotify:

Oggetto di analisi anche le nuove modalità di eseguire transazioni con diversi tipi di canali di pagamento: store, buy bottons, mobile payment, p2p transger, mobile messenger apps, qr codes, smart home device, contactless:

 

La Cina si conferma essere il paese con il più alto numero di utenti che utilizzano sistemi mobile di pagamento. La prospettiva futura è incoraggiare sempre di più gli utenti all’utilizzo degli smartphone come veicolo per la scelta del metodo di pagamento, limitando la circolazione dei contanti e favorendo la crescita di transazioni on-line.

Le strategie di marketing si muovono e continueranno ad orientarsi in un’ottica omnicanale, sostenendo la crescita di iniziative che incoraggino l’interazione tra canali off-line e on-line.

L’e-commerce dovrà rispondere a bisogni nuovi come una maggiore personalizzazione, un più ampio ventaglio di consigli e raccomandazioni basati sulle ricerche specifiche degli utenti, transazioni di pagamento più intuitive e rapide e un aggiornamento continuo, in pari con lo sviluppo delle ultime tecnologie di cui devono essere alleati e sostenitori.

Tra le app messaggistiche menzionate nell’indagine whatsapp vince indiscussa, ponendosi come l’app più scaricata e utilizzata anche a fini di marketing. Seguono Facebook Messenger, Wechat, Instagram e Twitter:

Per approfondire tutti i trends legati all’e-commerce di Kleiner Perkins, cliccate qui.

Lascia un Commento