Purple Ocean è lieta di rispondere a tutte le domande, informazioni o richieste di preventivo per ogni servizio offerto. Ci impegneremo a rispondere nel più breve tempo possibile e concordare un appuntamento presso la nostra sede.

Viale Vincenzo Lancetti 19, 20158 Milano (Italia)
(+39) 02 688 81 29
info@purpleocean.it

Blog & Eventi

5 cose sull’E-commerce e il Retail che ancora non conosci

Chi di voi non ha mai comprato su un e-commerce?

Un italiano su quattro compie almeno un acquisto al mese. Che si tratti di un paio di scarpe, un biglietto aereo o una notte in hotel, la vendita on-line è riuscita in pochissimo tempo a ritagliarsi uno spazio significativo nelle nostre vite crescendo esponenzialmente di anno in anno, con grafici in positivo.

Secondo il rapporto e-commerce 2018 della Casaleggio Associati, il fatturato della vendita on-line per il 2017 è stato di 35,1 miliardi di euro, circa l’11% in più rispetto al 2016.

Forse è il momento di farsi due domande e approfondire 5 aspetti del Retail e dell’e-commerce di cui magari non siete ancora a conoscenza.

 

  • Il futuro è all’insegna del Mobile

Dal 2016 il traffico sul mobile ha superato il traffico sul desktop diventando il canale digitale più utilizzato per fare ricerche. La diffusione dell’on-line in Italia ha raggiunto l’89,9% della popolazione tra gli 11 e i 74 anni.

In Cina, il computer fisso è relegato alle sole sedi aziendali, mentre lo smartphone è l’apparecchio più utilizzato per i pagamenti in negozio, le prenotazioni di voli/treni/hotel e le ricerche.

 

  • Cresceranno sempre di più le App associate all’e-commerce

Non è una sorpresa che uno dei canali digitali sui quali l’e-commerce stia maggiormente puntando sia il mobile. In questo caso però non parliamo di semplici ottimizzazioni di siti desktop in chiave mobile, quanto di App appositamente progettate per fidelizzare il cliente e spingerlo a compiere azioni di acquisto e condivisione. Volete qualche esempio pratico?

Domino’s Pizza ha realizzato un’app che misura il tracking della preparazione di una pizza, permettendo al consumatore di osservare minuto per minuto lo stato in cui si trova il suo ordine (dalla preparazione della pizza, alla messa in forno, alla organizzazione dell’imballaggio per il trasporto), esattamente come se stesse seguendo il tracking di una spedizione sul sito delle Poste o GLS.

Velux, azienda specializzata nella produzione di finestre e lucernari, nella sua app sfrutta la Realtà Aumentata per agevolare i consumatori nella scelta dei propri prodotti. Ikea ha sfruttato una logica simile permettendo agli utenti di usare nell’app la AR per posizionare i mobili del catalogo direttamente sul pavimento del proprio appartamento.

Ma non è finita.

Asos, noto retail di moda, con la sua app permette di inquadrare con la fotocamera del proprio smartphone un prodotto e ricercare nel proprio store gli indumenti che si avvicinano, per colore e forma, all’oggetto localizzato dalla fotocamera. Perché sognare una personal shopper se l’assistente ideale può essere il tuo smartphone?

 

  • I negozi diventeranno sempre più Try-On Only

L’Apocalypse Retail è un fenomeno di cui tutti, nel bene o nel male, ci siamo imbattuti leggendo un titolo di giornale allarmistico o un notiziario, ma dovete sapere che per molti retailer, l’unica strada per una lunga e salutare crescita professionale è l’interazione tra canali digitali e fisici. Alcuni negozi, come Bonobos o Casper, permettono di provare i prodotti che offrono senza venderli in loco. L’acquisto deve essere completato on-line perché il negozio nasce per offrire esperienze, per incuriosire e comunicare. Capite quale sarà la chiave del futuro?

 

  • I brand puntano sulla Experience Innovation

I brand oggi vendono attraverso la comunicazione. Se non mi fai provare emozioni, se non mi convinci che il tuo prodotto non soltanto mi è utile, ma comunica qualcosa, allora non soltanto non ti compro, ma ti ignoro. Per questo motivo brand come Lego hanno rivalutato l’efficacia del proprio marchio unendo alla qualità l’esperienza, creando scenari come Legolandil più grande hotel del mondo a tema Lego.

 

  • Apocalypse Retail? La soluzione è il New Retail

Avete mai sentito parlare di Hema, il supermercato del futuro? Alibaba ha rielaborato il concetto che sta alla base degli store fisici, comprendendo il bisogno di offrire al cliente qualcosa di nuovo, avvicinando on-line e off-line in un’ottica reciprocamente vincente. Nel supermarket Hema potrete pagare direttamente con il vostro smartphone e farvi consegnare la spesa a casa in soli 30 minuti. Potrete pranzare o cenare nello store scegliendo con le vostre mani il cibo che desiderate avere nel vostro piatto. In poche parole, potrete osservare con occhi diversi la vendita al dettaglio in quello che è il New Retail, il futuro.

Lascia un Commento