Purple Ocean è lieta di rispondere a tutte le domande, informazioni o richieste di preventivo per ogni servizio offerto. Ci impegneremo a rispondere nel più breve tempo possibile e concordare un appuntamento presso la nostra sede.

Viale Vincenzo Lancetti 19, 20158 Milano (Italia)
(+39) 02 688 81 29
info@purpleocean.it

Blog & Eventi

Il 5G potrebbe rivoluzionare le tecnologie in VR e AR

Il cliente di oggi è sempre più esigente.

Per vendere on-line non basta più un sito usabile e un design responsive ottimizzato per tutti i dispositivi ma, con l’avvento delle ultime tecnologie in VR/AR, diviene indispensabile reinventare i propri e-commerce trasformandoli in una vera e propria esperienza a disposizione del consumatore.

L’app mobile Visualizer di Akznobel ne è un chiaro esempio, con più di 20 milioni di download. Attraverso l’applicazione è possibile provare in anteprima sulle proprie pareti il colore per rendere più preciso e sicuro l’acquisto.

Zara ha di recente proposto la AR nei suoi negozi invitando i consumatori a inquadrare con la propria fotocamera dei box appositamente posizionati all’interno dell’area per vedere delle modelle aggirarsi nella sala e procedere all’acquisto degli outfit indossati.

L’unico vero problema, attualmente, è godere di una rete abbastanza rodata per sviluppare soluzioni in VR-AR a standard sempre più elevati. La VR/AR Associations 5G Committee rileva che sarà necessario godere di reti che supportino queste applicazioni per fornire le prestazioni richieste, come ad esempio una latenza dell’ordine di diversi millisecondi.

Secondo quanto riportato da Forbes, gli Stati Uniti generano la maggior parte delle entrate in VR/AR oggi, ma l’economia a lungo termine potrebbe favore la Cina grazie al vantaggio del 5G.

Quali sono i principali benefici del 5G?

Per cominciare, la capacità di trasferimento dei dati fino a 100 volte più veloce con la seguente capacità di riduzione della latenza vicina allo zero. Un volume di dati mobili mille volte superiore ai livelli attuali, una gestione di circa un milione di dispositivi in 1 kmq e una maggiore durata della batteria dei dispositivi, con l’utilizzo di diverse frequenze da 400 Mhz a 100 Ghz aprendo la strada allo sviluppo di nuovi servizi.

Secondo un’analisi condotta da Ericsson in The Industry impact of 5G. Insights from 10 sectors into the role of 5G del 2018, il 5G sarà in grado di abilitare nuove e migliori offerte per i clienti e di assicurare al proprio settore soluzioni innovative ed efficienti grazie ai miglioramenti in termini di latenza, velocità di trasferimento dei dati e durata della batteria.

Ericsson prevede un ricavo di 1,3 trilioni di dollari dal 5G a vantaggio degli operatori ICT entro il 2026.

Il 5G ha debuttato ufficialmente in Europa grazie al carrier finlandese ELISA, anche se già precedentemente l’operatore del Qatar OOREDOO aveva annunciato il lancio di un’offerta commerciale basata sul nuovo standard ma senza ulteriori specifiche.

A coronare il lancio di ELISA una videochiamata in 5G effettuata tra il ministro dei trasporti e delle comunicazioni della Finlandia e il ministro dell’Economia e delle infrastrutture dell’Estonia. Le prime licenze 5G per le bande di frequenza 3400-3800 Mhz saranno disponibili già dall’autunno, permettendo alla Finlandia di essere fra le prime nazioni al mondo a costruire rete in 5G.

In Italia sono ancora in corso le sperimentazioni sulla rete e l’asta per l’assegnazione delle frequenze si svolgerà solo nel prossimo autunno mentre bisognerà aspettare il 2019 per i primi smartphone compatibili.

Indubbiamente, la nuova rete permetterà di sviluppare soluzioni innovative in VR e AR grazie ad una velocità pari a cinque volte superiore al 4G. Le nuove tecnologie permetteranno di rendere maggiormente immersive le esperienze di acquisto offrendo al cliente una marcia in più, l’Experience Innovation.

Lascia un Commento