Purple Ocean è lieta di rispondere a tutte le domande, informazioni o richieste di preventivo per ogni servizio offerto. Ci impegneremo a rispondere nel più breve tempo possibile e concordare un appuntamento presso la nostra sede.

Viale Vincenzo Lancetti 19, 20158 Milano (Italia)
(+39) 02 688 81 29
info@purpleocean.it

Blog & Eventi

IT’S ALL RETAIL: Quando la Vendita è Omnicanale #ItsAllRetail

IT’S ALL RETAIL è il convegno che ha raccolto 80 relatori, 50 Aziende Partner e più di 500 partecipanti per agevolare l’incontro e il confronto tra Retail, GDO e Fashion con esperti di Soluzioni, Sistemi e Tecnologie nell’NH Congress Center di Assago lunedì 20 marzo 2018.

Quattro sono stati i focus tematici protagonisti dell’evento, i principali punti di forza di qualsiasi Retail ai quali sono stati dedicati quattro stanze con convegni tenuti da personalità di eccellenza del settore: CRM MARKETING, IT TECHNOLOGY, PAYMENT SUPPLY CHAIN ed ENERGY EFFICIENCY STORE DESIGN.

Ad inaugurare il primo evento che ha esplorato a 360° il mondo retail è stata la sessione plenaria tenuta da Federico Bardelli (General Manager Italy AMPLIFON), Massimiliano Rossi (Direttore commerciale Generi Vari CONAD e Direttore Commerciale & Marketing TODIS), Mario Gasbarrino (Presidente e Amministratore delegato UNES) e Arcangelo Francesco Montalvo (Amministratore delegato ASPIAG SERVICE DESPAR NORDEST) che ha messo in risalto come il Retail punti all’omnicanalità e al soddisfacimento di un cliente con bisogni nuovi,  inserito in un contesto quotidiano fortemente influenzato dalla penetrazione tecnologica in ogni settore di vendita.

Particolarmente importante è soddisfare il cliente garantendogli il prezzo più basso al miglior rapporto qualità-prezzo, valorizzando tutti gli strumenti che possano permettergli di essere aperto a nuovi stimoli sui canali digitali, pur non rinunciando alla familiarità degli store fisici.

L’obiettivo dell’omnicanalità non è più soltanto quello di permettere al cliente di seguire il brand su canali differenti (dal negozio fisico, al sito web, alle mobile app, ai social network, ai grandi magazzini), ma monitorare le attività del consumatore con un approccio continuativo per invogliarlo a fidelizzarsi al marchio, diventando per primo il vero testimonial del prodotto.

Si tratta di vivere in quella che Domenico Clementi considera l’era dell’Everywhere Commerce, in cui tutto è messo a disposizione del cliente ovunque e comunque, quando vuole e dove preferisce, con la garanzia di essere ugualmente soddisfatto grazie all’utilizzo di qualsiasi canale, on-line e off-line.

Come rispondono le aziende del Fashion & Luxury ai nuovi bisogni del cliente?

Alice Morrone (Head of e-commerce and Performance Marketing THUN) evidenzia l’importanza dell’adozione di tecnologie di push notification geolocalizzate nell’App per avvisare i papabili acquirenti del negozio THUN più vicino rispetto alla loro posizione, così da incentivare la visita allo store fisico.

L’omnicanalità pone però un’unica grande domanda, nonché guanto di sfida per il futuro: se tutti i canali on-line e off-line interagiscono fra di loro incentivando l’acquirente a compiere un acquisto, come fare per differenziare il fatturato capendo esattamente quali vendite siano frutto del digital e quali dell’attività di store fisici? L’impegno della THUN è quello di riuscire a ridistribuire il fatturato in modo corretto stabilendo quali conversioni provengano da canali on-line e quali off-line.

Anche Rosalba Amodeo (EMEA Retail Operations Manager Timberland VF CORPORATION) ribadisce l’importanza di rispondere a questo bisogno, suggerendo per il futuro di incentivare il lavoro svolto dal personale in negozio attribuendo per esempio una micro percentuale degli acquisti on-line ai canali off-line. Questo, per rispondere a quei casi in cui il cliente prova della merce in negozio grazie all’ausilio di un personale che li segue durante tutto il processo di prova e valutazione del prodotto, ma scelga poi di completare l’acquisto on-line, non dando la giusta gratificazione allo store fisico.

Non mancano adozioni di nuove tecnologie per il futuro in casa Timberland: si parla di coinvolgere il cliente in esperienze digitali con proposte di Social Commerce che permette, ad esempio, di rendere accessibile il prodotto on-line ad una community in tempo reale, permettendo al cliente di vedere tutte le recensioni di quel prodotto, o introduzione di Mobile POS per utilizzare l’iPad come strumento di pagamento e, magari, utilizzare lo stesso strumento per coinvolgere ulteriormente il cliente permettendogli di guardare in anteprima collezioni inedite o vedere le caratteristiche del prodotto all’interno del camerino con una visione a 360°.

It’s All Retail è uno di quegli eventi ai quali si partecipa per specchiarsi in una vetrina nella quale ci illudiamo di intravedere un barlume di futuro per poi scoprire, dopo un’analisi più attenta, che quel futuro è già parte del nostro presente e lo stiamo vivendo, adesso.

Lascia un Commento